Condividi

    Nome:  JUNKER JU 88
Tipo:  bombardiere
Nazionalità: dato disponibile per gli abbonati
Peso al decollo: dato disponibile per gli abbonati  kg
Lunghezza: dato disponibile per gli abbonati  metri
Apertura alare: dato disponibile per gli abbonati  metri
Apparato motore: dato disponibile per gli abbonati
Eliche: dato disponibile per gli abbonati
Armamento: dato disponibile per gli abbonati

Data affondamento: dato disponibile per gli abbonati
Causa affondamento:  ...

Note:  Aereo abbattuto per errore dalla contraerea tedesca durante la notte, causa guasto radio e luci di via. Volando basso quasi come se dovesse attaccare e vicino alla zona militare i tedeschi fanno fuoco abbattendo l'aereo. Cercato per due anni e trovato da Gaetano Giuffrida, Andrea Mercatali, Umberto. I motori sono stati prelevati dalla marina militare per il museo storico militare di Augusta gestito dall'ingegnere Tullio Marcon. Ma uno dei motori è stato perso durante il traino ad un profondità di 250m. L'immersione è quadra, senza alcuna difficoltà e senza alcun dislivello. Basta chiedere al negozio di subacquea di Augusta per farsi portare. Temperatura dell'acqua in Agosto è di 20 gradi a 20 metri. Presena di corrente. Visibilità 15m.

dato disponibile per gli abbonati   dato disponibile per gli abbonati
visita la pagina abbonamento

...    dato al momento non disponibile
  Mare: Mediterraneo
Stato: Italia
Regione :  Sicilia
Località:  Augusta


Profondità min: 26 metri
Profondità max: 28 metri
Fondo: sabbia e roccia

Stato di conservazione:
ribaltato e con la coda spezzata. I motori sono stati recuperati e sono visibili al museo di Augusta

Distanza da riva:
400 metri

Rilevamento:
Lat:   ...
Lon:  ...
 

Immersione:  ricreativa
Difficoltà:  media
Visibilità:  buona
Corrente:  media
Reti:  assenti

Interesse
Storico:  buono
Fotografico:  buono
Biologico:  discreto

In Italia l'immersione sui relitti sommersi è spesso regolamentata da ordinanze del Circomare e delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera.
Pertanto vi consigliamo di informarvi prima di programmare e pianificare le vostre immersioni sui relitti consultando il sito web della
Guardia Costiera o contattando telefonicamente gli uffici marittimi locali.






 <<<

 foto storiche

 immergersi con

 pubblicazioni